WrapProtezione: la pellicola protegge il bene e non lascia tracce
22/02/18

Wrappare la barca è il modo migliore per proteggerla. Non è solo un fatto estetico, di moda, per distinguersi o per dare evidenza nel migliore dei modi ad un brand, ma è un valido sistema di protezione che offre alcuni importanti vantaggi: può essere più economico rispetto alla verniciatura, i piccoli graffi si riparano grazie alle pellicole autorigeneranti, il gelcoat è protetto dai raggi UV e quindi non ingiallisce o sbiadisce, e la rimozione della pellicola non lascia alcun segno.

Negli USA la pellicolazione è molto diffusa e non c’è barca che non la utilizzi, anche semplicemente nella versione trasparente, proprio a protezione dello scafo.

Lo stesso vale per le auto dove il Wrap è più utilizzato: è più facile dare nuova vita ad una carrozzeria rovinata nella verniciatura, come proteggere le cromature fiammanti: anche qui la rimozione dei film non intacca minimamente la base sulla quale viene apposta l’ applicazione.

Esiste una vasta scelta di pellicole ad alti contenuti tecnologici da scegliere in base all’utilizzo : a lunga durata, stampabili, altamente conformabili ad effetto bagnato che riflette i raggi solari e resiste ai vapori di carburante, trasparente, colorate, cangianti, metallizzate, perlate,  per superfici piane e non,  a doppio strato per cambio colore  senza ulteriore film protettivo. Uno speciale sigillante chiude i bordi e previene il sollevamento accidentale causato da pulizia e sfregamento.

 

Per saperne di più:  https://www.nauticareport.it/dettnews.php?idx=21&pg=4363 ;

http://rivestilatuaauto.over-blog.com/2014/06/chi-e-bella-fuori-deve-essere-bella-anche-dentro.html